ubuntu

Ubuntu 12.10, una brutta sorpresa.

Ubuntu 12.10, una brutta sorpresa.

Dopo anni di proficuo utilizzo, con l’aggiornamento alla versione 12.10 di Ubuntu, ecco arrivare la prima brutta sorpresa.

Su un vecchio portatile HP, con processore Celeron e 1 GB di RAM, da sempre utilizzato solo con Ubuntu, la versione 12.10 è completamente inutilizzabile (Non solo LibreOffice, anche semplicemente Chrome).

Lenta all’avvio, swap continui su disco, applicazione lente sia all’avvio che durante l’utilizzo.

Read More Read More

Windows addio.

Windows addio.

Prima o poi doveva succedere.
Avevo cercato di farlo succedere, lo ammetto, ma non ci ero mai riuscito e avevo perso le speranze da un po’.
E, come sempre, quando meno te lo aspetti gli eventi ti colpiscono!
Piano piano, una serie di coincidenze inaspettate è culminata con la possibilità di acquistare un portatile senza sistema operativo ad una cifra veramente conveniente.
Di questo ne avevo parlato anche in un mio post sul blog SimplyEng e ho applicato alla lettera il detto “put your money where your mouth is”.
Quindi ora ho un bel portatile HP con sistema operativo Ubuntu… e, a distanza di qualche settimana, posso dire di essere veramente soddisfatto!
Per me è stato un cambiamento epocale: come ogni trasloco, ci sono ancora un po’ di particolari da sistemare, ma sono stato in grado di lavorare con i soliti ritmi fin da subito.


Inoltre, se ho qualche problema, c’è sempre il mio esperto di linux a portata di mail. ;-)